1990
1990

Company start up - Gli inizi della nostra azienda

Nel 1990 la sede della Icov Costruzioni era costituita da una segreteria telefonica sullo scaffale dello studio del commercialista e noi, giovani imprenditori di buona speranza e soprattutto di buona volontà, chiamando dalle cabine telefoniche a gettoni, chiamavamo più volte nell’arco della giornata per ascoltare la registrazione dei nuovi messaggi. Con disapprovazione delle mamme, ci si riuniva alla sera sul tavolo della cucina per fare preventivi, contabilità e fatture e organizzare la giornata cantieristica successiva. Due furgoni d’occasione, qualche materiale da costruzione e l’attrezzatura indispensabile: quattro uomini divisi in due squadre: questa era la Icov Costruzioni ai blocchi di partenza.

1995
1995

Company is growing - L'azienda cresce

Ci certificammo ISO per la qualità e ambiente ed OHSAS per la sicurezza; le nostre nuove procedure integrate rispecchiavano esattamente la nostra volontà di operare: attenta pianificazione, accurata realizzazione, massimo controllo di tempi costi, rispetto degli standard qualitativi e di sicurezza prestabiliti; i tempi dell’artigianato erano finiti e divenne imperativo iniziare ad esercitare con metodologia da impresa di costruzioni strutturata. Si intraprese una campagna di investimento per il rinnovo del parco automezzi di maggiore dimensione e portata, dei mezzi d’opera e delle attrezzature specifiche per tutte le fasi dell’attività. Via via si estendeva e si qualificava la rete di lavoratori esterni con le specializzazioni necessarie all’impiego nei cantieri, mentre per il personale dipendente si programmarono processi formativi con corsi di preparazione specifica finalizzati a garantire il corretto svolgimento di tutte le attività.

2010
2010

Sector crisis - Crisi del settore petrolifero

La rete distributiva del carburante, fino a quel momento prerogativa delle società petrolifere e grossi gruppi organizzati, passava ora in mano all’imprenditoria privata e la nostra struttura, tarata per servire il committente multinazionale risultava paradossalmente troppo strutturata per le esigenze del cliente privato. Obbligati da un mercato con poche opportunità impostato più sul criterio del minor prezzo che sulla qualità del servizio, divenne inevitabile la riorganizzazione procedurale mettendo in atto meccanismi invasivi di spending review, con la speranza di arrivare a breve ad una ripresa generale.

2016
2016

Reinvent the market - Altri mercati

Visto il perdurare della condizione sfavorevole generale, fu chiaro che la politica dell'attesa non era più sostenibile e nel 2016, dovendo scegliere tra il drastico ridimensionamento dell’azienda e l’apertura verso altri settori - per noi inesplorati e potenzialmente pericolosi- si optò per la seconda strada, non priva di incognite ma che avrebbe salvaguardato, in caso di successo, l'integrità della nostra organizzazione storicamente consolidata e già avviata, dotata di mezzi e attrezzature, importanti certificazioni ottenute nel tempo con sacrifici, il personale istruito e specializzato. Lo studio del mercato delle costruzioni portò ad individuare i settori con maggiore offerta che, per dimensione e tipologia di opere, fossero comunque accessibili con il nostro know how. Si preparò quindi un ufficio gare qualificato per competere sia nel settore pubblico sia per i gruppi industriali più significativi.

2017
2017

Work starts again - Ripresa

Dopo un primo periodo di rodaggio e di messa a punto del nuovo sistema si iniziarono a vedere i risultati tanto attesi in termine di acquisizione di appalti e contratti quadro pluriennali i quali hanno generato un flusso costante di impiego. Si sono aperti nuovi canali di profitto e di è avuto modo di alzare il punto di osservazione del mercato ad un livello non più settoriale ma più ampio, dell'edilizia in generale. Ripresa anche del settore petrolifero che, affiancandosi ai canali negli anni precedenti, rappresenta sempre il nostro core business ma non più in via esclusiva.

2021
2021

Today - Oggi

L'acquisizione di commesse unitamente a strategie di crescita nell'arco dell'anno hanno visto salire il numero della forza lavoro del 25%, investimenti su automezzi e mezzi d'opera, importanti miglioramenti sul piano organizzativo e logistico. In questo periodo, funestato dal Corona virus con mesi di produzione azzerata, abbiamo comunque traguardato importanti risultati in linea con le previsioni: una riuscita che aveva poche probabilità di successo invece è arrivata, merito di tutto lo staff che dal 1993 ha sempre creduto in Icov Costruzioni e che, attraverso difficoltà e vicissitudini, non ha mai esitato, dando sempre il massimo. Lo stesso staff che vedrete lavorare nei vostri cantieri, con professionalità ed entusiasmo.

La Nostra Storia